Ruspe in azione per il depuratore di Manduria: proteste dei cittadini

lunedì 10 luglio 2017
Ruspe scortate dalle forze dell'ordine per far iniziare i lavori nella marina di Manduria, dove dovrebbe sorgere il depuratore.

A nulla finora sono valse le proteste dei cittadini, la macchina dei lavori si è messa in moto a sorpresa per far realizzare il contestatissimo depuratore nella marina di Manduria.
Stamattina, all'alba, le ruspe hanno inziato i lavori scortate dalle forze dell'ordine. I cittadini in presidio hanno cercato in tutti i modi di impedire l'accesso dei mezzi, ma senza alcun risultato. L'impianto, a ridosso della riserva naturale, secondo i cittadini metterebbe difatti a rischio il fragile equilibrio ambientale della costa e del mare. Dalla parte dei manifestanti in protesta, anche gli amministratori e Romina Power, che in quei luoghi passa le sue vacanze.

Lo start dei lavori è arrivato all'alba a sorpresa, perchè secondo quanto accordato si sarebbe dovuto attendere un incontro preliminare a Bari tra i sindaci dei comuni interessati e il presidente della Regione Puglia, Michele Emiliano. Acquedotto pugliese avrebbe invece dato disposizione all'impresa vincitrice dell'appalto di insediarsi nel cantiere per iniziare i lavori.
Il luogo è presidiato da Polizia, Carabinieri e Guardia di Finanza.

La lotta dei comitati di cittadini contro il depuratore fa il paio dunque con la battaglia contro Tap nelle campagne del leccese. Alla base di tutto, opere non volute dai residenti perchè ritenute estremamente dannose per il territorio e invece imposte dall'alto. 
Altri articoli di "Ambiente"
Ambiente
03/08/2017
Nel territorio di Martina Franca e Roccaforzata  i ...
Ambiente
29/05/2017
A Taranto esposti i nuovi manifesti dei genitori tarantini ...
Ambiente
22/05/2017
L'incendio questa mattina: allarme per la qualità dell'aria. Una colonna di ...
Ambiente
18/05/2017
L’assessore Chianura invita alla collaborazione con ...
La XXV stagione “Eventi musicali” dell’Istituzione Concertistica Orchestrale “Magna ...