Le rivoluzioni: da internet alla FAB-City, un progetto per Taranto Vecchia

giovedì 28 aprile 2016
Domani, venerdì 29 aprile 2016, alle 11 nella Sala Specchi di Palazzo di Città a Taranto, ci sarà la presentazione della campagna di raccolta fondi per mezzo di crowdfunding civico al fine di realizzare “Un MINI FABLAB a TARANTO VECCHIA”.

La campagna di crowdfunding partirà il 2 maggio sulla piattaforma www.derev.com e rappresenta l’avvio del progetto denominato “NEXTaranto” approvato con Delibera di Giunta n.122 del 23/07/2015 avente ad oggetto: Realizzazione di una rete di FabLab. Atto di indirizzo.”.

La conferenza stampa è inserita come uno degli eventi collegati alla manifestazione nazionale http://italianinternetday.it/ che vedrà tra gli altri il Presidente del Consiglio Matteo Renzi celebrare a Pisa i pionieri che, esattamente 30 anni fa, connettendo per la prima volta l’Italia ad Internet diedero avvio a quella che sarà in seguito definita la rivoluzione dell’era digitale. Oggi assistiamo, invece, alla “Quarta rivoluzione industriale”, quella dello Smart Manufacturing, l'innovazione digitale nei processi della manifattura, che rappresenta la chiave per la competitività del comparto manifatturiero del futuro. 

L’industria del futuro sarà sostenibile, intelligente, efficiente e connessa e Taranto vuole proiettare nel futuro e rivoluzionare la sua connotazione di “città industriale” proponendosi come prima FAB-CITY in Italia. L’obiettivo del progetto NEXTaranto è, pertanto, quello di stabilire una rete di Fablab di quartiere e avere, in un futuro prossimo, diversi laboratori attivi e integrati con la comunità locale per riportare la produzione manifatturiera nell’area urbana e in particolare nelle mani dei cittadini, cercando di ricreare una versione moderna delle botteghe rinascimentali nonché formare e strutturare conoscenze e competenze utili, soprattutto, ai giovani della città di Taranto e alla loro professione nella società che verrà.

La conferenza stampa sarà, quindi, l’occasione per approfondire gli aspetti di questa iniziativa e in generale per discutere sui temi legati all’innovazione con i seguenti relatori,  Ippazio Stefàno, sindaco di Taranto, Stefano Lanza dirigente del Comune di Taranto Sistemi Informatici – Innovazione, Cosimo Palmisano, vice presidente di una società operante nell’IoT (Internet of Things), fondatore di una Start-up. Innovatore e Startupper tarantino che ha ottenuto l’investimento più alto per una azienda di software Italiana da parte di un fondo Americano pari a più di 35 milioni di dollari, Marcella Loporchio, esperta di Crowdfunding, e Umberto Talamo, insegnante di informatica, sviluppatore software e animatore della comunità degli artigiani digitali (makers) di Taranto.

 
Altri articoli di "Scienza e Tecnologia"
Scienza e Tecnolo..
03/11/2016
L’ultimo sisma in provincia di Lecce, quasi tre secoli fa, fece 180 vittime, 150 ...
Scienza e Tecnolo..
26/07/2016
La prima call per progetti di innovazione del Sud Italia, ...
Scienza e Tecnolo..
19/06/2016
Un suggestivo viaggio, a tre dimensioni, tra le torri ...
Scienza e Tecnolo..
17/06/2016
L'associazione Deploy Lab di Taranto, in collaborazione con l'aviosuperficie di Manduria ...
Al Cinema Bellarmino di Taranto arrivano le “Giornate del Cinema Horror”:  anteprima il 31 ...